Nonostante la mastodontica burocrazia che ci schiaccia quotidianamente, ci sono alcune pratiche o richieste di documenti che si possono fare on-line attraverso i siti di enti quali l’Agenzia delle Entrate, Equitalia (sic!) o l’INPS.

Ho scritto un piccolo promemoria ad uso di chi magari non passa l’intera vita davanti ad una tastiera come la sottoscritta e non conosce tali strumenti.


AGENZIA DELLE ENTRATE
Registrandosi al sito dell’Agenzia delle Entrate si possono fare una serie di operazioni direttamente on line e in modo dei tutto gratuito. Quando il sito funziona, ovviamente.

Tra queste la richiesta di visure catastali, l’invio di alcuni documenti (ad esempio le dichiarazioni di successione), la registrazione di contratti di locazione, la richiesta di rimborsi IVA ed altro ancora. Se per esempio vi è stato attribuito un doppio canone Rai, magari intestato a due persone residenti nello stesso nucleo familiare, dal sito dell’Agenzia delle Entrate potete inviare un’autocertificazione per correggere i dati.

Si può inoltre consultare il proprio “cassetto fiscale”  (sia che tu sia un privato o una società) dove tra i vari strumenti disponibili c’è la possibilità di stampare il modello Unico.

Per accedere ai servizi on-line è necessario registrarsi sul sito, Il sistema fornirà subito la prima parte del Pin (le prime 4 cifre); le altre quattro vengono spedite per posta ordinari a casa insieme alla  password di accesso.

Alcuni servizi, tipo il calcolo del bollo auto e i pagamenti effettuati, o la richiesta del duplicato della tessera sanitaria, possono essere richiesti anche senza registrazione


EQUITALIA
Con le stesse credenziali di accesso al sito dell’Agenzia delle Entrate si può anche accedere, ahimè, al sito di Equitalia per controllare la propria situazione (multe non pagate, cartelle esattoriali pagate o da pagare, avvisi vari, fermi amministrativi). In particolare si può, sempre on line, richiedere la rateizzazione di qualsiasi debito purché non superi l’importo di 60.000 euro e Dio voglia che non ce ne sia mai bisogno….  Si sceglie il numero delle rate e, a conferma avvenuta da parte di Equitalia, si ricevono via mail i pdf dei bollettini da stampare con il calendario delle relative scadenze. Quando vogliono i ragazzi di Equitalia sono proprio bravi …


INPS
Collegandosi al sito INPS si può controllare la posizione contributiva maturata, scaricare il modello CUD, variare i dati anagrafici. Anche qui è necessario essere registrati e ottenere il PIN per l’accesso,

Il PIN iniziale è composto da 16 caratteri. I primi 8 sono inviati via SMS, email o posta elettronica certificata, gli ultimi 8 con posta ordinaria all’indirizzo di residenza. Per i minori il PIN va richiesto direttamente presso le sedi INPS.


SALDO PUNTI PATENTE
Per verificare il saldo punti patente basta chiamare il numero 848782782, ma attenzione non è un numero verde. La telefonata può essere effettuata solo da apparecchio fisso ed ha il costo di una chiamata urbana secondo le tariffe del proprio gestore telefonico. Tenete a portata di mano il numero della patente, perché lo chiedono.


DENUNCE DI FURTO O SMARRIMENTO ALLA POLIZIA O AI CARABINIERI
Infine, ho scoperto recentemente che è possibile inoltrare denunce di smarrimento o furto direttamente dai siti della polizia di stato e dei carabinieri. Viene rilasciata una ricevuta con la quale presentarsi entro 24 ore al rispettivo comando di Polizia o Carabinieri per convalidare la denuncia. In realtà, quando sono andata mi hanno fatto riscrivere le denunce da capo, per cui mi sono chiesta a cosa fosse servito inoltrarle via web. Ma suvvia, siamo pur sempre in Italia, o magari nelle città più grandi il servizio funziona meglio

Questi sono alcuni degli strumenti che io utilizzo, sicuramente ce ne saranno molti altri che non conosco, quindi se avete qualcosa da segnalarci scrivetelo nei commenti!

E buona burocrazia a tutti! 🙂

Georgia

Author

Write A Comment