Vi immagino un po’ tutti almeno qualche giorno al mare, e allora la domanda sorge spontanea: quali sono i colori che donano di più con l’abbronzatura estiva?

Domanda che può sembrare peregrina, visto che i colori più difficili da portare, di norma, sono precisamente quelli che “sbattono” un incarnato pallido. Se ora siamo colorite/i, via libera a tutti i colori? Non proprio. Dipende molto dalle tonalità: alcune, anche in presenza di una pelle ambrata, non la valorizzano a dovere e sono quelle, secondo me, che fanno meno contrasto oppure si avvicinano troppo al colore della pelle (il color terracotta, l’albicocca, il cipria, il cammello, ma anche il grigio medio, il verde salvia, ecc.).

Nella top ten dei colori dei colori post-abbronzatura, specialmente se un po’ accentuata, metto il bianco (la camicia di lino va via come il pane, e lo dico anche per gli uomini, a cui donerà molto anche azzurra o blu!) con un tocco di colori vitaminici (arancio, verde acido, giallo), il blu nelle varie gradazioni, l’argento e l’oro (in piccole dosi, naturalmente, altrimenti l’effetto Rocher è assicurato), il rosa confetto, il pervinca; il nero è un passepartout perfetto anche per chi è appena un po’ colorito. Personalmente d’estate non amo molto il rosso né il fucsia né il turchese, un po’ scontati e un po’ troppo “sparati”. Ma è sempre questione di “dosaggio”: no al total look e sì agli accessori. Sì anche al marrone caldo, mi piace il contrasto sofisticato e “ton sur ton” con la pelle, direbbero le fashion blogger. Ma è questione di gusti.

Qui ho un vestitino bianco/verde acido preso in Liguria approfittando dei saldi e un paio di sandali di qualche anno fa di camoscio verde oliva di L’Autre Chose a cui sono molto affezionata, per una versione cittadina. Bastano dei sandalini rasoterra e si è pronte per un aperitivo sulla spiaggia (o per far finta di esserci…)!

Author

Write A Comment